20 consigli per ottimizzare il tuo profilo LinkedIn

pubblicato in: Career Counseling | 0
  1. Assicurati che il tuo profilo LinkedIn sia visibile e possibilmente pubblico.profilo-linkedin
  2. Inserisci una foto sobria e professionale, meglio se in bianco e nero, fatta e ritagliata con accuratezza, bastano un telefono, un muro e un amico. Devi essere da solo e vestito come andresti al colloquio. La foto è indispensabile. No selfie.
    Se vuoi proprio “fare il BOTTO” personalizza lo sfondo con un’immagine di alta qualità che rappresenti il tuo ambito professionale o di studio.
  3. Modifica l’URL, deve essere semplice e contenere il tuo nome e cognome www.linkedin.com/in/nomecognome.
  4. L’intestazione deve includere le parole chiave con le quali vuoi essere trovato, oltre al motore di ricerca interno il tuo profilo sarà trovato anche da Google, quindi pensa SEO. Non scrivere parole generiche come studente, laureato, in cerca di… nessuno le potrà mai usare come chiave di ricerca. Laureato in cosa? In cosa sei bravo? Cosa ti appassiona? Quali sono i tuoi progetti?
  5. Scrivi il riepilogo, serve per mettere subito in evidenza le informazioni che vuoi. È importante che contenga parole chiave e che sia breve, schematico, energico, esaustivo. Non perdere quest’occasione di dire chi sei, spesso sarà l’unica cosa che verrà letta. Non è il riassunto del curriculum, ma una sintesi delle tue esperienze più significative (formative, professionali e di vita) e degli aspetti peculiari di te come persona. Risponde alla domanda – “Mi parli di lei”. Qual’è il tuo obiettivo?
  6. Scrivi il tuo profilo anche in inglese, in maniera corretta e completa.
  7. Copia da altri professionisti, studia le competenze, la formazione, i gruppi dei tuoi mentor, chi già fa il lavoro che vuoi fare tu. Copia da quelli bravi!
  8. Aggiungi media (immagini, loghi, post, slide della tua tesi, video) e link.
  9. Includi corsi di formazione, progetti universitari, pubblicazioni, volontariato e associazioni.
  10. Chiedi e dai segnalazioni (almeno 2).
  11. Conferma e fatti confermare competenze solo da persone che conosci. Inserisci competenze specifiche del tuo percorso e non troppo generiche – es. Word o Posta elettronica
  12. Partecipa regolarmente a gruppi (almeno 5). Studia i profili dei membri influenti dei tuoi gruppi. Mantieni e aggiungi contatti utili.
  13. Segui aziende per le quali ti piacerebbe lavorare o che ti interessano e ti piacciono per le loro politiche, valori, mission.
  14. Tieni il tuo profilo sempre aggiornato e condividi contenuti professionali (le ultime condivisioni verranno visualizzate subito sotto il tuo nome).
  15. Quando cambi qualcosa nel tuo profilo modifica le impostazioni (pagina privacy) se non vuoi che tutti i tuoi collegamenti vengano avvisati.
  16. Chiedi il collegamento a persone che conosci, ma chiedi anche di essere presentato e se vuoi entrare in contatto con persone che non conosci, fallo con educazione e spiega bene il perché.
  17. Cerca di completare tutte le sezioni.
  18. Devi avere pazienza, per farti una buona rete di collegamenti ci vorrà un po’ di tempo.
  19. Inserisci il tuo contatto LinkedIn del tuo CV e nella firma delle tue email.
  20. Su LinkedIn stesso troverai consigli e aggiornamenti su come rendere il tuo profilo efficace.
Condividi su: