15 COSE DA NON DIRE DURANTE UN COLLOQUIO DI LAVORO

pubblicato in: Career Counseling | 0
  1. PURTROPPOcose_da_non_dire
    Nel momento in cui un candidato pensa che ci sia qualcosa che non va nel suo CV (un voto, un ritardo negli studi, non aver fatto un’esperienza all’estero, non avere abbastanza esperienze lavorative…) quasi sempre, entro i primi due minuti, dice PURTROPPO non ho… È un po’ come quando all’esame ti sembra di non essere preparato su un argomento e “vai a parare proprio lì”.
    Ogni CV è una storia, ognuno ha le sue competenze e tutte le esperienze nella vita fanno crescere. Considera che se fosse grave probabilmente non saresti lì.
    Non parlare da solo di LACUNE o MANCANZA DI ESPERIENZE specialmente se ancora non ti è stato chiesto.
  2. MA e PERÒ
    Esempio:
    Ho fatto una tesi in Corporate Valuation PERÒ sono molto interessato al Marketing internazionale
    Prova a sostituire con E
    Ho fatto una tesi in Corporate Valuation E sono molto interessato al Marketing internazionale
    Se sostituisci E a MA/PERÒ dai l’impressione di assumerti maggiormente le tue responsabilità e il discorso suona molto meglio.
  3. COME VEDE DAL MIO CURRICULUM
    I selezionatori odiano questa frase. Hanno già letto il tuo curriculum e se ti fanno una domanda per approfondire o verificare qualche punto si aspettano che tu risponda semplicemente.
  4. MI VA BENE TUTTO
    Questa è una frase da dimenticare, denota passività e scarso interesse.
    Immagina di sentirtelo dire da una persona che ti chiede di uscire. La sensazione è la stessa…
  5. ESPERIENZA NEGATIVA
    Non parlare in maniera negativa delle tue esperienze di studio o di lavoro passate. Se è proprio necessario concentrati su come le hai risolte o come pensi di risolverle.
    Esempio: Ho deciso di trasferirmi dall’Università di XXX perché per me era troppo caotica. Questo ateneo è più a misura d’uomo, è molto prestigioso e il fatto che il corso sia interamente tenuto in lingua inglese era sicuramente per me un’opportunità in più.
  6. PROBLEMI CON COLLEGHI – COINQUILINI
    Anche quando ti viene richiesto di parlare di qualche problema relazionale. Cerca un problema che non sia troppo grave e racconta soprattutto come lo hai affrontato e risolto.
    Esempio: Ho fatto un lavoro di gruppo all’università, un mio collega non interveniva mai nelle discussioni e spesso non veniva affatto. Io so che lui è molto bravo con la statistica e ho cominciato a chiedergli consigli e aiuto, questo gli ha fatto acquisire più sicurezza e ha iniziato a collaborare. Oggi siamo anche ottimi amici.
  7. NON HO NESSUNA ESPERIENZA MA IMPARO VELOCEMENTE
    Se il selezionatore sta parlando con te significa che hai l’esperienza necessaria per quella posizione. I lavori, lavoretti, attività di volontariato e spesso anche quelle in associazioni sono esperienze che possono definirsi professionali e dimostrano la tua etica lavorativa.
  8. PER ME È UN PROBLEMA RAGGIUNGERE IL POSTO DI LAVORO
    Può essere un problema per te, ma non interessa al selezionatore.
  9. NON SO
    Quando ti viene chiesto quali sono i tuoi OBIETTIVI.
    Preparati una risposta convincente. Secondo te cosa vuole sapere il selezionatore?
    Vuole essere rassicurato sul fatto che lavorerai volentieri e che resterai.
  10. HO GIÀ PRENOTATO UNA VACANZA
    Aspetta di avere superato la selezione prima di parlare di ferie.
  11. MI SCUSI DEVO RISPONDERE A QUESTA TELEFONATA
    Il tuo telefono deve essere spento.
  12. STO FACENDO CANDIDATURE PER PIÙ SETTORI
    Vale ancora la metafora del primo appuntamento…
  13. CI SONO BENEFITS?
    Non è opportuno parlare di denaro durante la prima intervista, meglio aspettare.
    Di solito sul finire del colloquio sarà l’intervistatore a introdurre l’argomento.
  14. NO
    Quando ti viene chiesto se hai domande. Preparati delle domande pertinenti sull’azienda e sul ruolo. Se non hai domande significa che non vedi l’ora di andartene e non ti farai risentire.
  15. COSA PRODUCE QUESTA AZIENDA? HA SEDI ALL’ESTERO?
    Queste domande sono fatali.
    Devi sapere tutto dell’azienda. Preparati alla perfezione, storia, progetti, bilanci, campagne pubblicitarie.
Condividi su: